venerdì 28 novembre 2014

sono tornato (non al blog però)

Sono tornato,
dopo più di 24 anni il destino mi ha riportato ad abitare
nel paese della mia adolescenza e giovinezza.
Da circa un mese risiedo a poche centinaia di metri dalla
casa in cui ho passato gli anni delle scuole medie e delle
superiori, dal 1976 al 1990. Quattordici anni, come 14
sono stati gli anni trascorsi a S. Mauro Torinese.

Questa breve notazione non è più di una scusa per
scrivere qualcosa in questo blog troppo trascurato e
ormai quasi abbandonato...


martedì 4 marzo 2014

Stars (Riflessioni)


















Il mio Fondo Cielo, che in un tema natale
rappresenta i genitori, è congiunto a due
stelle di antica fama, Polaris (la stella
Polare) e Betelgeuse. Così come mi
hanno guidato in Terra, continueranno
a guidarmi ancora nel mare della vita...

domenica 16 giugno 2013

Alcune considerazioni sul Cielo di Califano (Riflessioni)

Desideravo fare soltanto alcune
considerazioni sul tema natale di
Franco Califano (Tripoli 14 Settembre
1938 ore 22,20 - fonte Ciro Discepolo).



















Naturalmente, il mio interesse è quello
di dimostrare, ancora una volta, come
anche in questo caso trova conferma
la visione astrologica Siderale, che
riporta alla loro vera Longitudine
Astronomica tutti i significatori astrali,
retrogradandoli di circa 23° (questa è
la cosiddetta Ayanamsa per l'anno
di
nascita del soggetto).
 
Vediamo dunque cosa cambia nel
suo Tema Siderale, rispetto al Tema
Tropico sopra riportato, e come questi
mutamenti siano assai importanti e
significativi.

Il Sole del "califfo", innanzitutto, non
si trova nel Segno morigerato della
Vergine bensì in quello esagerato del
Leone (28° c.a Leo). Pare poco?
Anche ammesso che la nascita reale
del cantante sia avvenuta qualche
minuto prima dell'ora ufficiale, così
da portare il suo Sole sulla Cuspide
della
V Casa, analoga alla simbologia
del Leone, questo non pare sufficiente
a giustificare la quasi perfetta
corrispondenza tra le caratteristiche
biografiche di Califano e quelle della
personalità
e del destino del quinto
Segno.

Abbiamo infatti, dalla Tradizione, che
il Leone è una persona portata agli
eccessi, sfrontata e piena di sé, ma
carismatica e generosa. Pare il ritratto
del Nostro: il suo sorriso da "bullo"
di borgata, la camicia sbottonata per
metà a mostrare le catene d'oro, la
grinta del duro, l'abuso del fumo e
l'uso di droghe, la vita irregolare e
sopra le righe, il tanto sonno saltato
nel corso di tutta l'esistenza, l'aiuto
dei poveri, sono tutti
indizi parlanti
e che depongono a favore di una
posizione del Sole nel suo Segno di
Domicilio.

La medesima paura della morte e
dell'invecchiamento, che portava
Califano a disertare i funerali degli
amici, è anch'essa un tratto tipico
degli esponenti del Segno, ben noto
per il suo caratteristico vitalismo.

Non parliamo, poi, del legame del
secondo Segno di Fuoco con la sfera
dell'eros e delle avventure amorose
(i cosiddetti "legami affettivi liberi",
che si distinguono da quelli governati
dalla Bilancia e dalla VII Casa per
la loro natura transitoria e per la
mancanza di convivenza tra i partners).
Da questo punto di vista Califano
si è meritato un soprannome che ne

ha fatto un mito per entrambi i sessi,
"er califfo", segno della sua fama di
play boy e focoso latin lover, una
nomea esibita e raccontata nelle sue
canzoni. Sin da ragazzo, d'estate,
faceva strage di straniere a Rimini,
e una volta raggiunto il successo
artistico, le moltissime ammiratrici
erano facili prede della sua vera e
propria satiriasi.
Persino l
e avventure omosessuali
non gli sono mancate, ma, a questo
proposito, una parentesi va fatta
per il suo Sole congiunto a Nettuno,
responsabile, indipendentemente
dallo Zodiaco di riferimento, della
sua detenzione per furto, di quella
per droga e della tossicodipendenza,
delle summenzionate esperienze
erotiche eterodosse, e dell'interesse
religioso in tarda età.
Inoltre, il destino di Califano si è
sviluppato in un l'ambiente, quello
dello spettacolo, legato per tradizione
astrologica al Segno del Leone e alla
Casa analoga. La professione del
cantante, la frequentazione di sale
da concerti e night, luoghi mondani
per eccellenza, si attaglia quindi
molto bene alla sua pre-destinazione
Zodiacale.
Infine, il particolare decisivo che
depone a favore di una Longitudine
Solare nel quinto Segno, secondo le
mie esperienze sul campo, è la sua
voce, roca e profonda come quasi
sempre accade nei soggetti che in
Leone hanno il Sole o l'Ascendente.
Aggiungo ancora, a favore del tema
natale Siderale, l'Ascendente nel
Segno del Toro, tradizionalmente
legato alla zona anatomica della
gola, e soprattutto, al bel canto.
 
Bene, questo è tutto, per ora.

mercoledì 29 maggio 2013

More info at wwwpuntojakoblorberpuntoit

Sabato scorso, alla messa di trigesima di mia
madre, 
il prete ha citato questo passo del
Vangelo, 
che è anche quello che mi tormenta
da anni la vita....tra l'altro ieri si commemorava
la Trinità, lo Spirito Santo, questo sconosciuto..:

"Ora vado da Colui che mi ha mandato, e nessuno
di voi mi chiede: dove vai? Ma poiché vi ho detto
queste cose, la tristezza ha riempito il vostro cuore.
Vi dico la verità: è bene per voi che io vada.
Infatti, se non andassi, il Paraclito non potrebbe
v
enire da voi. Se invece me ne vado, ve lo manderò.
E, venuto, egli convincerà il mondo di peccato,
di giustizia e di giudizio. Di peccato, perché non
credono in me. Di giustizia, perché torno dal Padre
e più non mi vedrete. Di giudizio, perché il principe
di questo mondo è stato giudicato. HO ANCORA
MOLTE COSA DA DIRVI, MA PER ORA NON SIETE
IN GRADO DI PORTARNE IL PESO. QUANDO SARA'
VENUTO LO SPIRITO DI VERITA', EGLI VI GUIDERA'
ALLA PIENEZZA DELLA VERITA': INFATTI NON PARLERA'
DA SE STESSO, MA RACCONTERA' CIO' CHE HA UDITO,
E VI RIVELERA' LE COSE FUTURE. Egli mi glorificherà,
perché prenderà del mio e ve lo manifesterà.
Tutto ciò che ha il Padre è mio. Per questo ho detto:
prenderà del mio e lo manifesterà a voi." (Gv 16 5-15)


MORE INFO at
JAKOBLORBER.IT

venerdì 3 maggio 2013

La felicità......... (Citazioni)

mia madre, Rosa Maria Casalegno, ad un mercatino
la scorsa estate


"La felicità sta nell'orgoglio delle
cose che andiamo a fare"


[sta scritto su uno dei post-it che
mia madre era solita appiccicare ai
muri o ai mobili della cucina, non
sono sicuro, ma penso che l'abbia
scritto lei, questa convinzione era
nel suo carattere]


mami al mercato di Chivasso con il suo banco


martedì 30 aprile 2013

Oggi.... (Diario)

giornata molto commovente,
funerale di mia mamma,
a 74 anni ben portati,
un tumore al polmone,
le è stato fatale,
in tempi,
molto,
molto,
brevi.

venerdì 19 aprile 2013

sono molto preso da problemi
familiari, portate pazienza.....
come ne porto io..

venerdì 22 marzo 2013

Poesia Altissima (Citazioni)




Altissimu, onnipotente bon Signore,
Tue so' le laude, la gloria e l'honore
et onne benedictione

Ad Te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare

Laudato sie, mi' Signore cum tucte le
Tue creature, spetialmente messor lo
frate Sole, lo qual è iorno, et allumini
noi per lui. Et ellu è bellu e radiante
cum grande splendore: de Te, Altissimo,
porta significatione

Laudato si', mi Signore, per sora Luna
e le stelle: in celu l'ài formate clarite
et pretiose et belle

Laudato si', mi' Signore, per frate Vento
et per aere et nubilo et sereno et onne
tempo, per lo quale, a le Tue creature
dài sustentamento

Laudato si', mi Signore, per sor'Acqua.
la quale è multo utile et humile et
pretiosa et casta

Laudato si', mi Signore, per frate Focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso
et forte

Laudato si', mi Signore, per sora nostra
matre Terra, la quale ne sustenta et
governa, et produce diversi fructi con
coloriti fior et herba

Laudato si', mi Signore, per quelli che

perdonano per lo Tuo amore et
sostengono infrmitate et tribulatione

Beati quelli ke 'l sosterranno in pace,
ka da Te, Altissimo, sirano incoronati

Laudato s' mi Signore, per sora nostra
Morte corporale, da la quale nullu homo

vivente pò skappare: guai a quelli ke
morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le Tue
sanctissime voluntati, ka la morte
secunda no 'l farrà male

Laudate et benedicete mi Signore
et rengratiate e serviateli cum grande
humilitate


[Il Cantico delle Creature
di San Francesco d'Assisi]

sabato 9 marzo 2013

Marte e la vista di Berlusconi (Diario)

In questo post veloce e sintetico vorrei
sottolineare una coincidenza astrologica
interessante. Il fatto, cioè, che il recente
ricovero ospedaliero di Silvio Berlusconi
per problemi alla vista (complicazioni
di una congiuntivite) è coinciso con il
transito del pianeta Marte sul suo DS.
Infatti, secondo il grafico natale che
segue, quello che io reputo più vero
per ragioni che ho già chiarito in altri
post (vedi Tag Berlusconi nel mio blog),
l'Ascendente del Cavaliere cade intorno
ai 27° Vergine (Long. Tropica, 3° circa
in Longitudine Siderale).




























A suffragare un Ascendente Vergine, al
posto di quello più accreditato in Bilancia
frutto dell'ora di nascita ufficiale, vi sono
molteplici argomenti. Mi limiterò ai primi
e, guardando alla cronaca, molto attuali.

In primis, come sostenuto dal notissimo
astrologo Discepolo, l'asse che accusa i
maggiori problemi alla vista è quello
Vergine-Pesci, convinzione che mi sento
di confermare per esperienza personale,
anche familiare (il segno dei Pesci è
molto diffuso nella mia famiglia).

In secundis, un altro punto critico del
segno della Vergine è l'intestino, e non
sono davvero poche le occasioni nelle
quali Berlusconi ha avuto problemi in
tal senso.

Come possiamo dimenticare, poi, le
due tipiche ossessioni Virginiane che
il Senatore pienamente condivide: quella
per il corpo, "oggetto" di attenzione,
cura e manipolazione, e strumento di
comunicazione medesima. E l'altra,
ugualmente fortissima, per il lavoro,
totem da idolatrare al quale immolarsi
e del quale vantarsi, e posto al vertice
quasi assoluto dei valori, subito dopo
il denaro. :)
Una simile idealizzazione del lavoro
non sarebbe concepibile se egli avesse
un Ascendente o una prima Casa Bilancia.

Insomma, questi mi paiono argomenti
piuttosto forti che depongono a favore
di un AS di Berlusconi posto entro la
prima decade della Vergine (secondo
lo Zodiaco Siderale).

venerdì 1 marzo 2013

Gerarchie angeliche (Citazioni)


"Colui che nega l'esistenza di entità superiori
al regno umano si 
limita e si ottenebra.
Anche se egli non ne è cosciente, 
l'esistenza
di quelle entità è una realtà. Come può pensare
di 
poter avanzare e perfezionarsi, ignorando o
rifiutando di 
ammettere che al di sopra di lui
esiste la gerarchia sublime 
degli Angeli, degli
Arcangeli... fino ad arrivare al Signore?
Dal 
momento che egli si stacca dalla catena
ascendente degli esseri, 
non ha niente e
nessuno cui fare appello per ricevere energie
di 
un ordine superiore e avanzare sul cammino
dell'evoluzione. 
Certo, finché si tratta del piano
materiale, è sempre possibile 
cavarsela senza
avere la minima idea delle gerarchie angeliche,
ma nella vita spirituale ciò è impossibile:
si ristagna, perché 
ci si stacca dalla corrente
della vita divina. Solo chi ha 
coscienza
dell'esistenza delle gerarchie vede sempre
una luce 
davanti a sé, e riceve uno slancio
per continuare ad avanzare. "


[ Omraam Mikhaël Aïvanhov ]